Fondazione William Walton e La Mortella
Incontri Musicali - Stagione Primavera-Estate 2021
Musica da camera
Duo Sofia Manvati - Giorgio Lazzari
violino e pianoforte
Sabato 5 Guigno - ore 17:00
C. Debussy - Sonata in sol minore L. 148
E. Ysaye - Sonata per violino solo n. 4 op. 27
I. Stravinsky - Duo Concertante
I. Stravinsky - Suite Italienne
M. Ravel - Tzigane
Domenica 6 Giugno - ore 17:00
A. Webern - Four Pieces op. 7
L. van Beethoven - Sonata op. 30 n. 3
G. Kurtag - Three pieces op. 14e
L. van Beethoven - Sonata op. 96

Sarà il giovanissimo duo violino e pianoforte formato da Sofia Manvati e Giorgio Lazzari a tenere i concerti del prossimo fine settimana alla Mortella.
La violinista Sofia Manvati, comasca di nascita, studia a Cremona con Laura Gorna e contemporaneamente segue i corsi di Alto Perfezionamento di Salvatore Accardo presso la Fondazione Stauffer e l’Accademia Chigiana di Siena. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali, quali il primo premio al “London International Music Competition”, al “Grand Prize Virtuoso” di Vienna per il quale si è esibita alla Glaserner Saal Musikverein; il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Melos” a Roma, “Special Prize” al “Tibor Varga Junior Violin Competition” di Sion in Svizzera e tanti altri. Inoltre è stata assegnataria di borsa di Studio dal Comune di Cremona come migliore allieva. Ha tenuto numerosi recital solistici e cameristici, e si è esibita come solista con l’Eurasia Chamber Orchestra diretta dal Maestro David Geringas a Berlino. Suona nell’OCI (Orchestra da Camera Italiana) diretta dal Maestro Salvatore Accardo. Ha partecipato al “Progetto Mozart” come solista, con la registrazione di un CD con etichetta “Suonare Records” e “Cidim Collection”. Durante il periodo di lockdown ha partecipato al Global Hope Festival a sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) e con “Eurythmia Quartet” ha registrato per la “Da Vinci Record Publishing”.
Il pianista Giorgio Lazzari, bergamasco, studia presso il Conservatorio Donizetti di Bergamo, sotto la guida di Maria Grazia Bellocchio. Ha partecipato a Masterclass di pianoforte e musica da camera e si dedica inoltre allo studio del clavicembalo con M. Messori. Ha collaborato con i compositori S. Gervasoni, A. Solbiati e O. Cuendet, grazie alle attività formative di Divertimento Ensemble. Si è aggiudicato riconoscimenti in numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il primo premio assoluto al Concorso pianistico “Città di Spoleto”. Attualmente è finalista al “R. Schumann Competition” di Düsseldorf, avendo già ricevuto i premi per le migliori interpretazioni del brano contemporaneo e dell’opera di R. Schumann. Si è esibito in Italia e all’estero, e compare regolarmente in importanti stagioni concertistiche.
Sofia e Giorgio presenteranno programmi completamente diversi nei 2 concerti, spaziando dal periodo classico di Beethoven al Novecento di Ravel, Stravinsky e Kurtag. Stravinsky compose la Suite italienne, che i 2 giovani musicisti eseguiranno nel concerto di sabato, nel 1933 a Parigi, dietro la suggestione delle musiche del “Pulcinella” di Pergolesi, affermando “La musica napoletana di Pergolesi mi aveva sempre incantato per il suo carattere popolare e il suo esotismo spagnolo”.

Di