Vai al contenuto

La Mortella 11-12/06/2022

Fondazione William Walton e La Mortella
William Walton Trust- Incontri Musicali
Stagione Primavera-Estate 2022
Musica da camera
Claudio Berra – pianoforte
Sabato 11 e Domenica 12 giugno – ore 17:00
L. van Beethoven: Sonata op. 111
C. Debussy: Images Livre II
F. Chopin: Ballata n. 4 op. 52
Il prossimo weekend di concerti 11-12 giugno ai Giardini La Mortella vedrà l’esibizione del pianista Claudio Berra: nato nel 1997 a Torino, si diploma con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “Verdi” della sua città e attualmente si sta perfezionando con Benedetto Lupo a Roma all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con Enrico Pace all’Accademia di Pinerolo. E’ stato premiato in numerosi concorsi tra i quali il 1° Premio al “Bacewicz International Prize” e al “Pietro Argento” e gli è stato assegnato il quarto premio al prestigioso “Premio Venezia 2018”. Si è esibito sia in recital sia come solista con orchestra per numerosi e prestigiosi enti musicali sia in Italia che all’estero (Paris Summer Festival all’École Normale “A.Cortot” e in Cile sotto la direzione del M° Santiago Meza). E’ stato beneficiario della borsa di studio “Talenti Musicali-Fondazione CRT”; è attualmente sostenuto dalla fondazione De Sono e dal 2022 riceve una borsa di studio dall’International Liechtenstein Musikakademie. Il programma che Claudio Berra offrirà al pubblico della Mortella prevede alcuni capolavori assoluti della letteratura pianistica, fra cui la trentaduesima ed ultima sonata per pianoforte op.111 di Ludwig van Beethoven scritta nel 1822: fu proprio il pianoforte lo strumento di più intima comunione con se stesso e di più profonda ricerca creativa di Beethoven, costretto dalla sordità a chiudersi in un sempre maggiore isolamento. L'”Arietta” dell’op.111 è l’estremo commiato di Beethoven dalla forma sonata, commiato di una intera civiltà musicale: “questa pagina conduce in un regno da cui non si può più uscire, addita perentoriamente l’infinito; l’impossibilità di ogni ritorno è definitiva”.