TERME

Le indicazioni terapeutiche fondamentali sono rappresentate dalle artriti o artrosi dalle forme cliniche dei reumatismi cronici, dai postumi di fratture e di traumi in genere (e particolrmente di quelli articolari come lussazioni, sublussazioni, ecc.), dalle nevriti e radicoliti cronicizzate di varia sede e natura, nonché dalle paresi e paralisi periferiche. La lunga esperienza del personale degli stabilimenti, che accudiscono ai pazienti con particolare attenzione, ha fatto si che le terme siano particolarmente rinomate nel delicato trattamento della sciatica. La spiccata azione risolvente, attivante e sedativa di queste cure trova inoltre, utile impiego nei processi infiammatori cronici e torpidi di varia localizzazione, dai postumi di flebite con edemi ed indurimenti degli arti inferiori, agli esiti di operazioni chirurgiche (infiltrazioni locali, cicatrici aderenti, peri-viscerite), ai processi infiammatori cronici dell'apparato genitale femminile (annessiti, parametriti, ecc.) o di alcuni visceri addominali. L'azione generale uricolitica, diaforetica e depurativa agisce efficacemente su alcune malattie del ricambio, come uricemia, gotta, obesità; mentre l'azione risolvente ed anticatarrale delle acque, utilizzate in forma di nebulizzazione, di inalazione e di aereosol, giova nei catarri cronici delle vie aeree (riniti, laringiti, bronchiti croniche) e in tutti i disturbi, in genere, causati dal soggiorno nell'atmosfera largamente inquinata delle grandi città industriali. Si può dire in tal caso, che le cure inalatorie naturali sono in grado di esercitare un'azione curativa-preventiva di grande interesse pratico, con funzione di tipo eminentemente disintossicante. A seconda delle necessità cliniche, le cure inalatorie naturali possono essere utilmente associate a terapie inalatorie medicamentose.
Nel campo delle affezioni ginecologiche, le cure termali godono di meritata considerazione sia nel giudizio pratico di una sempre più numerosa clientela sia in quello scientifico di una larga e qualificata cerchia di specialisti italiani e stranieri. L'azione locale esercitata dalle irrigazioni e quella più profonda esercitata dall'aerosol ginecologico, può essere integrata con il trattamento balneofangoterapeutico il che porta, come espressione di risposta allo stimolo termale, ad una vera e propria attivazione delle funzioni fisiologiche dell'apparato ginecologico. La cura risulta particolarmente utile oltre che nelle leucorree e vagino-cerviciti croniche e nei processi infiammatori cronici in genere, in alcuni casi di sterilità.
Le cure di cosmesi (eseguite da personale diplomato, mediante l'applicazione di maschere di fango cosmetico e docce filiformi termominerali) hanno una spiccata azione eudermica stimolando i processi di irrorazione e gli scambi umorali a livello cutaneo.
Controindicazioni alle cure sono rappresentate quasi esclusivamente da:
1) forme acute infettive; 2) forme tubercolari; 3) tumori; 4) gravi nefrocardiopatie.


ischia info


Portale telematico per la Promozione del Turismo sull'Isola d'Ischia con la finalità di promuovere la conoscenza dei luoghi, delle attrattive e dei servizi correlati al Turismo di Ischia.